Manumont

Piano Direttore per la manutenzione del Territorio collinare e montano

 

Informazioni Generali

II 21 ottobre 2006 nella sede della Comunità Montana Appennino Parma Est a Langhirano è stato sottoscritto un Protocollo d’intesa che impegna la Comunità montana Appennino Parmqa Est, la Regione, la Provincia e l’Autorità di bacino del fiume Po a lavorare per promuovere la manutenzione del territorio per migliorare la qualità ambientale e la sicurezza del territorio. La Comunità montana ha inteso così aderire al Progetto MANUMONT, promosso dall’Autorità di bacino del fiume Po, in attuazione dei principi contenuti nel PAI (Piano stralcio per l’Assetto Idrogeologico, approvato con DPCM 24 maggio 2001). Il PAI infatti promuove la manutenzione del territorio e delle opere di difesa idraulica e idrogeologica, quali elementi essenziali per assicurare il progressivo miglioramento delle condizioni di sicurezza e della qualità ambientale e paesaggistica del territorio (cfr. art. 14, comma 1, delle Norme di Attuazione).

La partecipazione al Progetto MANUMONT rappresenta, per la Comunità Montana Appennino Parma Est, l’ideale prosecuzione e completamento delle attività finalizzate a perseguire gli obiettivi e impegni prioritari enunciati nell’Intesa istituzionale ex LR 2/04 e nell’Accordo quadro per la Difesa attiva dell’Appennino parmense, all’interno dei quali accordi il territorio montano parmense evidenzia chiaramente l’espressione di prioritarie esigenze di impronta socio-economica l’obiettivo prioritario della riduzione del dissesto idrogeologico del territorio montano quale condizione indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi strategici di consolidamento e di sviluppo del tessuto socio-economico locale stabiliti dai diversi strumenti programmatici già avviati, quali il Piano triennale per lo sviluppo delle attività produttive, il Patto Territoriale per l’Appennino, il Piano di sviluppo socio-economico delle Comunità montane, il Piano di Sviluppo Rurale, il Programma Leader Più, il DOCUP Obiettivo 2 .